LA PAROLA AL CORPO

 

La parola al corpo


Parlare col corpo sembra essere in occidente sinonimo di primitività e mondo arcaico poiché rimanda ad una storicità antecedente la suddivisione dell’uomo in Res Cogitans e res extensa. Nella quotidianità possiamo osservare che tale suddivisione appare impossibile e poco produttiva. Allora osserviamo come il nostro linguaggio sia un sincrono tra corpo e mente, che spesso ciò che non riusciamo a dire con le parole viene espresso attraverso il corpo, ma osserviamo anche che nei media il corpo diventa sostituto del pensiero, che  l’offerta allettante passa per una seduttività perversa di cui il corpo è oggetto. L’adolescente sembra adeguarsi a questa impostazione attraverso un utilizzo estremo del linguaggio corporeo, tatuaggi, piercing, ma con le dovute declinazioni sono osservazioni allargabili anche ai disturbi del comportamento alimentare. Il corpo diventa luogo di espressione emotiva, controllo emotivo, comunicazione tra pari, comunicazione col mondo adulto. Il richiamo alla natura, alla semplificazione appare evidente, cicatrici parlano di corpi che attraversano guerre interne. Importanti passaggi evolutivi vengono marchiati sul corpo per non dimenticare, alla ricerca di un’agenda storica che possa definire la personalità, la differenza dalla massa, la distinzione dall’altro verso un’evidenza dell’individuo. Il linguaggio del corpo rappresenta oggi l’espressione di un conflitto tra una massificazione della vita in società ed un sistema economico capitalistico che prevede un accumulo narcisistico. Bisogno di definizione, di distinzione dall’altro.


Dott. Luigi Cabua

15/05/2015



Psicoterapia Psicanalisi Relazionale Individuale

I disturbi d’ansia, del comportamento alimentare, della personalità, la depressione,   rappresentano forme diverse del malessere umano. Tale malessere ha la caratteristica di trasversalità culturale per un semplice ... continua

Psicologia Gruppo Ancona Marche

 


“L’uomo è un animale sociale” affermava Aristotele, e spesso è proprio all’interno di quel “sociale” che possiamo rintracciare le radici del malessere. Poter stare insieme, poter creare relazioni ...continua

Psicologia del lavoro

 


Le Aziende o Istituzioni sono un insieme di relazioni sociali organizzate, giuridicamente sancite, il cui scopo è quello della conservazione e perpetuazione di attività sociali (e non solo),  intermediaria ...continua